Ogni viaggiatore che si rispetti tiene un diario di bordo. Raccontare è come viaggiare, e se non porti con te un po' dell'altro, i tuoi orizzonti saranno sempre ridotti a quello che hai creduto di vedere.


Antonello Messina



lunedì 16 dicembre 2013

Nous sommes des enfants d'hier...et nous faisons beaucoup de bruit.


Sono trascorsi più di dieci anni, da quella mattina in cui mi ritrovai a fare colazione con Georges Moustaki. 
Eravamo reduci entrambi dallo stesso concerto, ed entrambi mattinieri fummo i primi a sederci nella sala della colazione. Mi chiese da dove venivo, risposi Palermo, 

Tu? Dove vivi?, replicai io: 
a Parigi, rispose. 

Sai Georges non sono mai stato a Parigi, mi piacerebbe andarci. 

E perché non ci vai? 

La naturalezza della sua risposta congelò ogni mia possibile risposta. In effetti non c'era motivo per cui io non andassi.


Da allora non ho mai smesso di dargli retta.




Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo comment.