Ogni viaggiatore che si rispetti tiene un diario di bordo. Raccontare è come viaggiare, e se non porti con te un po' dell'altro, i tuoi orizzonti saranno sempre ridotti a quello che hai creduto di vedere.


Antonello Messina



lunedì 8 aprile 2013

"Pasta" et circenses



Con fare deciso entrò nel più grande discount della città e andò dritto verso la cassiera. Il passo marcato attirò l'attenzione degli adetti della Securitas, che decisero di seguirne le mosse come felini appostati su un albero. 
La cassiera sembrò notarlo con la coda dell'occhio ma non smise di battere la merce. 

"Mi scusi, scusi… avete della pasta Di Martino?"
"Un attimo, signore, chiedo alla collega"
"Sì, ne abbiamo uno stock"
"Bene, la compro tutta"
"Scusi, ma è sicuro?"
"Sì, è la migliore, la compro tutta".

Aveva poco di tutto, ma di quel poco ne voleva tanto. 






1 commento:

  1. Grande! Perché "l'ammore di casa" (il sapore della propria terra, in lingua nordbarese) non si scorda mai!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo comment.